Attualità

Accoltellato a morte per duecento euro un 17enne a Pescara, fermati i figli di un carabiniere e di un avvocato

Secondo quanto riferiscono gli investigatori, alla base della vicenda ci sarebbe un diverbio per questioni legate alla droga. A occuparsi delle indagini, partite subito dopo il ritrovamento del corpo del ragazzo, è il personale altamente specializzato della Squadra Mobile pescarese, dall’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico e dalla Polizia Scientifica. Nel corso dell’intera notte, in Questura sono state ascoltate persone potenzialmente informate sui fatti e testimoni. Utili anche le immagini riprese dai sistemi di videosorveglianza presenti nella zona antistante il parco e nei pressi di uno stabilimento balneare dove tutti i componenti del gruppo sono andati dopo il delitto.

Il sindaco di Pescara, “una tragedia che lascia sgomenti”

Condividi